04, Dicembre 2021

Autore

Articoli correlati

29 Comments

  1. 1

    Stefano

    Me la ricordo benissimo….il suo navigatore classe 72 come la mia deve fare più esperienza…ah ah ah.. avanti così e buon divertimento

    Reply
    1. 1.1

      Giacomo

      Le gare ti fanno sentire vivo, se poi le condividi con le persone che ami diventano indimenticabili (questo dopo la gare, durante la gara non ci si sopporta)… se aggiungiamo la fortuna di farle su mezzi stupendi il livello di soddisfazione arriva alle stelle indipendentemente dal risultato… bravi

      Reply
  2. 2

    Andrea Cabianca

    Bellissimo articolo
    Mi fa rivivere la voglia di guidare un “ mostro “ come questa TVR
    Macchina eccezionale !!!!

    Reply
  3. 3

    Roberto leo

    Complimenti per i risultati, per la macchina e sopratutto per la condivisione della bellissima passione tra padre e figlio!!!!!

    Reply
  4. 4

    Patty

    Un brivido è venuto anche a me leggendo ?… Comunque bravi!

    Reply
  5. 5

    Luca Veloso

    Ritornano, piacevoli come sempre, storie di un passato ormai superato dalla tecnologia. Che bello quando le corse erano decise più dall’uomo che dalla vettura… Rischi maggiori certo ma… Adrenalina pura che entrava in circolo… Luca

    Reply
  6. 6

    Giorgio Biolo

    Buonasera.

    Ho letto con particolare piacere l’ articolo della TVR, auto che non conoscevo, rilevando che il Vostro redattore oltre che esperto della materia, ha anche praticato questo entusiasmante sport.

    Complimenti !

    Giorgio

    Reply
  7. 7

    GIORNATA MONDIALE MOTORISMO STORICO

    Apprezzo sempre le iniziative che si rivilgino agli aspetti meni conosciuti del motorismo storico perche’ ritengo che questo sia uno dei modi piu’ efficaci per fare cultura nella materia che tanto.ci appassiona. La TVR, che rientra nel settore delle KIT CAR, e’ un ottimo esempio per cogliere un aspetto che definirei liberale della mentalita’ inglese di vivere l’automobilismo storico. Un modo che, purtroppo, a noi italiani viene negato da un evvesso di burocrazia nel quale le cose vietate sono molte di piu di quelle consentite. Credo che, in questo, noi abbiamo molto da imparare. Complimenti, quindi, per questa bella iniziativa editoriale.

    Reply
    1. 7.1

      Panathlon D.I.

      Buongiorno,
      La ringrazio per l’apprezzamento dell’articolo del nostro Roberto Gerosa appassionato e conoscitore del mondo automobilistico, al quale abbiamo affidato la rubrica “Ruote d’Oro”.
      Tra le finalità del Panathlon vi è anche quella della diffusione della cultura sportiva, ed ecco il motivo di avere dato vita a Panathlon Planet, Web House Organ Quotidiano del Panathlon Distretto Italia.
      Panathlon Planet, come avrà notato, tratta diversi argomenti legati ai vari sport. Quello dell’automobilismo d’antan è l’ultimo nato e, sinceramente, ne siamo davvero soddisfatti per il continuo crescente interesse grazie alla penna di Roberto.
      Il Panathlon, parola greca dal significato “Tutti gli sport”, è riconosciuto sia dal CIO che dal Coni come Associazione Benemerita culturale. A livello del CIO essa fa parte della Commissione internazionale culturale-scientifica.
      Esso opera nei vari territori con progetti ed azioni in partnership con Istituzioni e Privati.
      In Italia vi sono circa 170 club sparsi nelle diverse regioni. Verona ne vanta due: Verona 1954, del quale ne fu anche presidente Roberto Gerosa, e Panathlon Gianni Brera Università di Verona.
      Continui a leggerci, chissà che il Suo interesse non la porti a divenire un Panathleta.
      Grazie ancora per l’attenzione, un cordiale saluto,
      Massimo Rosa
      Direttore Area Comunicazione
      Panathlon International Distretto Italia

      Reply
  8. 8

    Filippo

    Ricordo come se fosse oggi quella gara e le peripezie affrontate.
    Vincere non significa sempre solo arrivare primi…
    Grazie papà.
    Filippo

    Reply
  9. 9

    Nicola

    Complimenti Roberto. Dal tuo racconto sembra effettivamente di vivere questa tua esperienza sportiva ed è un piacere imparare e conoscere l’esistenza di auto che la gran
    parte delle persone, compreso il sottoscritto, non conoscono. Grazie.
    Nicola

    Reply
  10. 10

    Filippo

    Ricordo quella gara e le sue peripezie come fosse ieri…
    Vincere non significa sempre solo arrivare primi.
    Grazie Papà!
    Filippo

    Reply
    1. 10.1

      Panathlon D.I.

      Caro Filippo, hai un bravo Papà altruista e generoso, nonché grande appassionato d’auto. Passione che trasmette attraverso i suo scritti molto seguiti dai lettori.
      Un saluto,
      Massimo Rosa
      Direttore Area Comunicazione
      Panathlon International Distretto Italia

      Reply
  11. 11

    Angelo

    Mi piace molto la vostra storia raccontata e scritta con amore mi appassiona nella lettura che mi porta in un mondo tutto virtuale avanti così Angelo

    Reply
  12. 12

    Paola

    Piacevole sorpresa entrare negli aspetti della vita personali ed essere accompagnati indietro nel tempo. Atmosfere d’altri tempi, non troppo lontani che si ripensano con piacere. Verrebbe da scrivere “attenti a quei due”
    Paola

    Reply
    1. 12.1

      Panathlon D.I.

      Gentile Paola,
      grazie per leggerci e per l’apprezzamento espresso, da cui emerge la sua sensibilità.
      Panathlon Planet è la voce ufficiale del Panathlon Distretto Italia, tra i cui obiettivi vi è anche quello della diffusione dei valori etico-morali insiti nel nostro Movimento da diffondersi attraverso la cultura dello sport.
      Continui a legegrci e diffonda il nostro Panathlon Planet.
      Un cordiale saluto,
      Massimo Rosa
      Direttore Area Comunicazione
      Panathlon International Distretto Italia

      Reply
  13. 13

    Roberto

    Storia affascinante che ha il pieno sapore di altri tempi…devo ammettere che non conoscevo nulla di questa casa automobilistica inglese…complimenti!

    Reply
    1. 13.1

      Panathlon D.I.

      Gentile Roberto, grazie per leggerci, continui a leggere Panathlon Planet ci sarà sempre qualcosa da scoprire.
      Massimo Rosa
      Direttore Area Comunicazione
      Panathlon International Distretti Italia

      Reply
    2. 13.2

      Panathlon D.I.

      Caro Roberto, le cosiddette auto d’epoca sprigionano tutte un fascino assente da quelle attuali, poiché ognuna d’esse si differenziava dalle altre. Oggi in questo momento storico di globalizzazione c’è un appiattimento generale, per cui le auto moderne mancano di quell’appeal andato perduto.
      Un saluto,
      Massimo Rosa/Direttore

      Reply
  14. 14

    Oliver

    Ciao,
    mio compagno Steve passionate TVR ha trovato vostro sito.
    Articolo very good.
    Molto fortunato.
    Scusate mio italiano da poco in Italia.

    Oliver

    Reply
    1. 14.1

      Panathlon D.I.

      Grazie Mr. Oliver, per la segnalazione fattaci. Non fa che piacere vedere che “Someone” ci legge anche dal Regno Unito (I suppose).
      Visto che ci ha scoperto continui a leggerci. Panathlon Planet quotidiano d’informazione e cultura dello sport, è il Web House Organ del Panathlon International Distretto Italia.
      Il Panathlon International è presente nei diversi continenti. In Italia conta 170 club.
      Ruote d’Oro, curato da Roberto Gerosa, nostro esperto d’auto ed eventi motoristici, è una delle 14 rubriche di questo giornale.
      Un cordiale saluto,
      Massimo Rosa/Direttore

      Reply
  15. 15

    Emanuele

    Bellissimo articolo e complimenti all’equipaggio , è’ bello vedere padre e figlio condividere questa passione
    Ciao Emanuele

    Reply
    1. 15.1

      Panathlon D.I.

      Caro Emanuele, non può che farci piacere quel “Bellissimo”, che c’invoglia a continuare per migliorare sulla strada intrapresa.
      Un saluto, ed al prossimo racconto di Roberto Gerosa.
      Massimo Rosa/Direttore

      Reply
  16. 16

    Silvano Quintarelli

    Tra le pieghe del suo racconto sulle auto d’epoca (sempre molto esaustivo ed interessante) Roberto Gerosa infila sempre qualche pennellata di humour che è come il cacio sui maccheroni, così facendo rende i suoi articoli sapidi e gustosi. Nell’ultImo articolo mi riferisco in particolare a questi due brani che hanno scatenato la mia ilarità. “A metà gara avevamo purtroppo accumulato un bel ritardo dovuto a errori del giovane navigatore (è sempre colpa degli altri, ovviamente)” e “Entrammo in un paese mentre stavano uscendo i fedeli dalla chiesa. Cavolo! Ulteriore rallentamento! Durante la gara non si è certamente rilassati e pazienti, quindi qualche imprecazione, a bassa voce a onor del vero, era sfuggita”. Ho voluto riportare il testo integrale per dimostrare il climax umoristico. Non vorrei che la cosa fosse fraintesa come irrispettosa ma devo dire che certe volte la scrittura di Roberto Gerosa mi ricorda quella del grande e compianto Paolo Villaggio, che riusciva a far ridere insinuando la sua ironia all’interno di un racconto apparentemente realistico ma alla fin fine grottesco.

    Reply
    1. 16.1

      Panathlon D.I.

      Caro Silvano, a Roberto Gerosa l’ironia non difetta certamente. Infatti, come rilevi tu, nel raccontare la sua impresa, questa è il condimento che fa scorrere con leggerezza il racconto, coinvolgendo il tuo sorridere.
      Continua a leggere Panathlon Planet, anzi divulgalo.
      Con simpatia,
      Massimo Rosa/Direttore

      Reply
  17. 17

    Giulio Brignani

    Iniziativa editoriale interessante e ben strutturata, si coglie una indiscussa conoscenza storica sua dei mezzi, sia degli eventi trattati, complimenti a Roberto Gerosa

    Reply
    1. 17.1

      Panathlon D.I.

      Caro Signor Brignani, grazie per apprezzare l’iniziativa editoriale di Panathlon Planet dedicata alle auto ed agli eventi di un lontano ma ancor recente passato, capace di regalarci emozioni.
      L’aver affidato la rubrica a Roberto Gerosa è stata una carta vincente.
      Un saluto,
      Massimo Rosa/Direttore Panathlon Planet

      Reply
  18. 18

    VANNA

    Ho trovato veramente gradevole la lettura di questo racconto che mi ha immerso nell’atmosfera senza tempo in cui riescono ancora a trasportarci le auto d’epoca.
    Complimenti

    Reply
    1. 18.1

      Panathlon D.I.

      Gentile Vanna, grazie per l’apprezzamento.
      E’ indubbio che l’appeal delle auto di un tempo sprigionino ancora quel fascino quasi scomparso da quelle di oggi. E chi le apprezza è evidentemente una persona romantica.
      Un cordiale saluto,
      Massimo Rosa/Direttore Panathlon Planet

      Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © 2019 Panathlon Distretto Italia P. IVA 92175850921 - info@panathlondistrettoitalia.it All rights reserved. Terms of Service | Privacy Policy